Giberto

“Nei miei primi ricordi Venezia aveva altri colori.

Era più spenta, drammatica, distrutta, profondamente romantica. Bellissima.

Non c’era la luce di oggi, più scintillante, forse, ma meno poetica”.

La vita di Giberto Arrivabene Valenti Gonzaga, è visceralmente legata a Venezia.

Le memorie infantili, le più belle, sono quelle che si sono formate nelle stanze di Palazzo Papadopoli, tra gli affreschi del Tiepolo e gli affetti familiari.

Prosegui la lettura…

Giberto Arrivabene Valenti Gonzaga

Una vita di passioni