LOLA – Brocca Cristallo

450,00

La brocca Lola è una caraffa cilindrica in vetro cristallo di Murano soffiata a mano e impreziosita da un filo in platino.

Disponibilità: in produzione !
Spedizione: in 24 ore
Dimensioni: Cm 19 x 11,5 / 7,48″ x 4,53″ / 1250 ml
Materiali: Vetro di Murano
Peso: 615 g
COD: CV001-001-001 Categoria:

Descrizione

La caraffa Lola – “dedicata alla mia primogenita” – riprende la più classica forma delle brocche muranesi: cilindrica con la bocca segnata e l’impugnatura soffiata e applicata a caldo. “L’ho voluta in vetro cristallo, pensando alla trasparenza dell’aria in certe mattina d’inverno, quando dalla laguna veneziana si arrivano a vedere le Dolomiti. L’ho poi impreziosita con un bordo in platino per meglio definirne i contorni e lasciare che i contrasti di luce e colore si esaltino nella vicinanza di materiali così distanti in natura”. È perfetta nell’abbinamento con i bicchieri vaso che toccano la stessa tonalità.

Anche la caraffa Lola può diventare un oggetto unico e personalizzato con cifre, loghi, stemmi, date e tutto quanto l’immaginazione possa creare in ricordo di un momento speciale.

Il Designer

La vita di Giberto Arrivabene Valenti Gonzaga è visceralmente legata a Venezia. Le memorie infantili, le più belle, sono quelle che si sono formate nelle stanze di Palazzo Papadopoli, tra gli affreschi del Tiepolo e gli affetti familiari.

“Nei miei primi ricordi Venezia aveva altri colori. Era più spenta, drammatica, distrutta, profondamente romantica. Bellissima. Non c’era la luce di oggi, più scintillante, forse, ma meno poetica”.

Lavorazione a Mano

Ogni singolo pezzo nasce da uno schizzo di Gibi fatto ad acquerello su carta lucida: “Quando vedo qualcosa che mi ispira o un oggetto che mi piace, lo disegno e lo rielaboro. Poi si passa alla realizzazione”. Il vetro, materiale principale nelle collezioni, viene lavorato a Murano.

Ogni bicchiere, ogni specifico oggetto viene soffiato dai maestri vetrai nelle fornaci veneziane.

Giberto porta loro i suoi acquarelli e li discute per perfezionare il progetto, verificarne la fattibilità, e apportare eventuali modifiche. Una volta realizzata la forma desiderata, viene il momento della decorazione.