Omaggio a Fontana Nero – EDIZIONE LIMITATA 1/15

4.000,00

Omaggio a Fontana è una rivisitazione delle tele di Lucio Fontana ricreate in vetro di Murano.

Disponibilità: Edizione Limitata di 15
Spedizione: in 24 ore
Dimensioni: Cm 26 x 20 / 10.2 x 7.8 in.
Materiale: Vetro di Murano
Peso: 2 Kg
COD: FONTANA-BLACK Categorie: , Tag: , , ,

Descrizione

“Ritengo che Lucio Fontana sia stato uno dei più grandi geni concettuali del XX secolo, il suo taglio che va oltre la tela scardina il concetto stesso di superficie pittorica ed è un gesto che non ha precedenti”. A questo atto straordinario si era già ispirato Giberto Arrivabene Valenti Gonzaga in una fortunata serie di bicchieri sui quali la fessura era incisa a freddo; in questi nuovi vasi Fontana  invece il taglio è impresso al momento della soffiatura, col vetro ancora incandescente, e solo in un secondo momento il vaso è rifinito con un’incisione a mola.

I vasi Fontana esistono nelle versioni nero intenso – con un solo taglio, più netto ed essenziale – ed arancio acceso con un numero maggiore di fenditure, esattamente come accade nei Concetti spaziali.

Il Designer

La vita di Giberto Arrivabene Valenti Gonzaga è visceralmente legata a Venezia. Le memorie infantili, le più belle, sono quelle che si sono formate nelle stanze di Palazzo Papadopoli, tra gli affreschi del Tiepolo e gli affetti familiari.

“Nei miei primi ricordi Venezia aveva altri colori. Era più spenta, drammatica, distrutta, profondamente romantica. Bellissima. Non c’era la luce di oggi, più scintillante, forse, ma meno poetica”.

Lavorazione a Mano

Ogni singolo pezzo nasce da uno schizzo di Gibi fatto ad acquerello su carta lucida: “Quando vedo qualcosa che mi ispira o un oggetto che mi piace, lo disegno e lo rielaboro. Poi si passa alla realizzazione”. Il vetro, materiale principale nelle collezioni, viene lavorato a Murano.

Ogni bicchiere, ogni specifico oggetto viene soffiato dai maestri vetrai nelle fornaci veneziane.

Giberto porta loro i suoi acquarelli e li discute per perfezionare il progetto, verificarne la fattibilità, e apportare eventuali modifiche. Una volta realizzata la forma desiderata, viene il momento della decorazione.